Schadenfreude. La gioia per le disgrazie altrui

Criticalwinenotav.it Schadenfreude. La gioia per le disgrazie altrui Image

Da Shakespeare ai Simpson, da Winnie Pooh a Dostoevskij, da Freud a Kim Kardashian, Tiffany Watt Smith conduce un’esilarante spedizione nei territori oscuri delle nostre emozioni più inconfessabili. Forse è arrivato il momento di smetterla di preoccuparsi e amare la Schadenfreude. Quando un pendolare ti spintona per raggiungere il suo treno, e poi lo perde. Quando il belloccio dell’ufficio fa lo splendido sulla sedia girevole e si ribalta. Quando la tua ex annulla all’ultimo il matrimonio per motivi ignoti. Quando una folata di vento scoperchia il parrucchino di un passante. Quando il campione mondiale di castelli di carte starnutisce e fa cadere tutto. Dovresti dispiacerti, e invece non riesci a toglierti dalla faccia quel sorrisetto. Ecco cos’è la Schadenfreude. «La sfortuna degli altri è dolce come il miele», dice un antico proverbio giapponese, mentre i soliti, pragmatici tedeschi l’hanno detto con una parola sola: Schadenfreude, “la gioia per le disgrazie altrui”. Il termine è minaccioso e oscuro, ma l’emozione è deliziosa e più comune di quanto siamo disposti ad ammettere. Tutti l’abbiamo provata e la proviamo ogni giorno, in fila al supermercato o girovagando sui social. È la gioia segreta quando vediamo l’uomo d’affari che pesta una cacca di cane, il politico sommerso di insulti su Facebook, il nostro vicino a cui si rompono i sacchi della spazzatura stracolmi. Spesso la travestiamo da giustizia divina, da vendetta del karma, quando l’universo sembra punire chi se lo merita. Però non sempre è così, o non solo. È anche il sollievo di non essere quella persona che sta facendo una figuraccia, la gioia di vedere che nessuno è perfetto, la gratitudine di trovarsi in disparte e, per una volta, la felicità di essere se stessi (almeno finché agli altri capitano cose del genere). Tiffany Watt Smith prosegue la mappatura dell’Atlante delle emozioni umane, e stavolta si sofferma su una singola bizzarra emozione, che Nietzsche definiva la «vendetta dell’impotente» mentre per Schopenhauer era l’«indizio più infallibile di un cuore profondamente cattivo». Sebbene sia così diffusa, la Schadenfreude è infatti da sempre un vero rompicapo: come funziona, a che cosa serve e, soprattutto, dobbiamo vergognarcene o no? In un’epoca di scontri politici e rabbia populista, di gogne pubbliche a colpi di tweet e autopromozione a base di selfie, studiare la Schadenfreude significa ripensare completamente la gelosia e l’invidia, forse i veri motori segreti del mondo.

INFORMAZIONE

AUTORE Tiffany Watt Smith
DATA 2019
DIMENSIONE 1,58 MB

Dall'autrice dell'Atlante delle emozioni umane «La sfortuna degli altri è dolce come il miele», dice un antico proverbio giapponese, mentre i soliti, pragmatici tedeschi l'hanno detto con una parola sola: Schadenfreude, "la gioia per le disgrazie altrui".Il termine è minaccioso e oscuro, ma l'emozione è deliziosa e più comune di quanto siamo disposti ad ammettere.

SCARICARE
LEGGI ONLINE
Leggi il libro Schadenfreude. La gioia per le disgrazie altrui PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su criticalwinenotav.it e trova altri libri di Tiffany Watt Smith!

Ah la Schadenfreude (pron. sciàdenfròide), la terribile e deprecatissima quanto ambivalente «gioia per le disgrazie altrui». Nemmeno Tommaso d'Aquino, gran santo e teologo ma soprattutto finissimo filosofo, riuscì a sfuggire al suo fascino ambiguo, tant'è che nella Summa theologica pare abbia introdotto la seguente superba asserzione: Affinché quindi la beatitudine dei santi venga da ...

Ayahuasca. La liana degli spiriti. Il sacramento magico-religioso dello sciamanismo amazzonico.pdf

L' ebreo che ride. L'umorismo ebraico in otto lezioni e duecento storielle.pdf

Correre con il branco. La filosofia della corsa e tutto quello che ho imparato dalla natura selvaggia.pdf

Un puntino tira l'altro. Il tempo libero.pdf

Un iter segnato. Scritti e interviste.pdf

Vinland saga. Vol. 12.pdf

London in love.pdf

Giocare a scacchi. Vol. 2.pdf

Saggi di teodicea sulla bontà di Dio, sulla libertà dell'uomo, sull'origine del male.pdf

Hollywood. Morte e misteri delle star.pdf

Obla. Ediz. a colori.pdf

Mano di mummia. Piccoli brividi.pdf

Schifanoia (24-25). Notizie dell'istituto di studi rinascimentali di Ferrara.pdf

Manuale sulla genitorialità. Educarsi per educare per una genitorialità consapevole.pdf

Studi tanatologici. Vol. 7.pdf

Costituzione esplicata. Spiegata e commentata articolo per articolo.pdf

Pesce e frutti di mare.pdf

Il mondo di Platone: L'uomo più saggio del mondo-La caverna misteriosa-Il meraviglioso regno di Atlantide-Spallone nel paese dei paradossi. Vol. 1.pdf

Questioni disputate. Vol. 7: Il male­De malo (Questioni 7-16)..pdf